Bisogna ammettere che, le spese fisse fondamentali, stanno drammaticamente pesando sui bilanci di milioni di famiglie.

Alcune voci infatti, non solo non sono evitabili, ma hanno una peculiarità negativa: il loro costo sale di anno in anno. Una di queste voci, è la bolletta del gas, che per molti è anche la modalità attraverso la quale, si riscalda l’appartamento durante la stagione invernale. Pensate che, anche quest’anno in estate, il rincaro in bolletta c’è stato, ed è pari a un +1,9%. Da notare una cosa: nel nostro paese, si aumentano costantemente i costi dei servizi fondamentali, come l’acqua, l’elettricità , il gas

Le aziende che erogano questi servizi, sanno perfettamente che tutti hanno necessità di avere l’elettricità, il gas, l’acqua corrente, e come conseguenza, alzano i prezzi, ben sapendo che nessuno può fare a meno di ottenerne l’erogazione. Però, come sempre, qualcosa – per risparmiare – si può fare. Ecco di seguito, qualche utile suggerimento.

Libero mercato: cambiare fa risparmiare

Considerate che, nel nostro paese, la spesa per la bolletta del gas – calcolata su una famiglia media, composta da quattro persone – può arrivare a incidere fino a oltre 2.000 euro l’anno. Una bella cifra. Cominciamo quindi a fare qualcosa, per evitare il dissanguamento… un’opportunità di risparmio, arriva dalle nuove regole del libero mercato, che permette di cambiare l’azienda che fornisce l’erogazione del gas.

Come capita per altri servizi infatti, oggi è possibile decidere di cambiare fornitore, e nel cambio spesso è possibile ottenere un forte risparmio. Stanchi di spendere troppo per la bolletta del gas? Navigate sul Web, confrontate le tariffe dei vari fornitori. Per aumentare il numero dei clienti, ormai tutti offrono sconti e promozioni a quelli nuovi.

Digitate su un motore di ricerca la frase: “fornitori gas”. Otterrete la lista delle aziende che si occupano della fornitura di gas, spesso associata a quella dell’energia elettrica. Confrontate le varie offerte, e poi decidete se cambiare.

Chek-up della caldaia: se lo fate fare, risparmiate

Molto spesso, alla fonte di bollette del gas esagerate, c’è un problema con la caldaia, che magari non viene controllata e manutesa da anni.

ATTENZIONE: la manutenzione della caldaia e i controlli annuali, sono obbligatori. Ciò significa che è necessario effettuarli, ma così facendo, e con una minima spesa annua, è possibile mantenere efficiente il sistema di riscaldamento, e risparmiare sulla bolletta del gas.

food-pot-kitchen-cooking

Verificare se esistono agevolazioni

In alcuni casi specifici, è possibile risparmiare sulla bolletta del gas, e non solo. Esistono infatti, alcune categorie di cittadini, che hanno diritto a sconti sulla bolletta del gas, e magari non lo sanno.

Ad esempio: l’Autorità per l’Energia Elettrica, dal 2009 riconosce un bonus per le famiglie meno agiate.

Ecco i parametri richiesti per accedere a questa agevolazione:

  • nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7.500 euro;
  • nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • misuratore gas di classe non superiore a G6 (la classe del misuratore è collegata alla quantità di gas che può essere trasportata in un punto di fornitura e distingue le utenza domestiche da quelle di tipo industriale o commerciale. Questo parametro viene verificato dal distributore)

Se rientrate nei parametri richiesti e desiderate accedere al bonus gas, collegatevi a questa pagina: BONUS GAS.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Assistenza-clienti.it, P.I. 03389280367 - Protetto da licenza Creative Common CC BY-NC-SA 2.5. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. Privacy Policy e Cookie Law

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account