Assistenza clienti Immuni

Con Decreto del Presidente del Consiglio, il 31 Gennaio 2020 in Italia è stato decretato lo stato di emergenza sanitaria a causa dell’avvento del Sars Cov2, genericamente denominato Coronavirus.

Dall’inizio del mese di marzo alla metà del mese di Maggio, il lockdown è stata una forma di isolamento imposta anche agli italiani per abbattere il numero dei casi di contagio e il pericolo di diffusione del virus. 

Molte cose sono accadute nel frattempo, tra migliaia di casi di contagi, decessi, sviluppo di misure di contenimento, ben 13 decreti varati dal Presidente del Consiglio per regolamentare la vita dei cittadini o sostenere l’economia nazionale caduta in una  ulteriore fase di crisi a causa della chiusura quasi totale di tutte le attività.

La paura del contagio è diventata un elemento integrante della quotidianità di ogni singolo cittadino, che armato di mascherine da indossare obbligatoriamente nei luoghi pubblici, guanti in lattice e osservando misure igieniche straordinarie, tenta di allontanare per quanto è possibile la possibilità di essere la prossima vittima del Coronavirus.

Per monitorare al massimo la situazione sul numero dei contagi, oltre alle campagne di prevenzione operate attraverso i test sierologici o i tamponi, che non sono partite ma solo in alcune regioni, dal governo arriva una soluzione digitale: la APP Immuni.

Si tratta di un’applicazione da scaricare sullo Smartphone e la sua peculiarità è di verificare se il singolo cittadino in possesso di un dispositivo mobile su cui sia stata installata l’applicazione, viene in contatto con persone positive al virus.

La APP è gratuita ed è stata resa disponibile a partire dal 1° Giugno 2020 e in via sperimentale dall’8 Giugno nelle regioni Marche, Abruzzo, Puglia e Liguria. A realizzarla è stata l’azienda Bending Spoons, che nonostante la denominazione sociale sia straniera è un’impresa italiana leader in Europa e nel mondo nel settore dello sviluppo di APP.

immuni-aiuto

Passiamo ora all’approfondimento, sia delle informazioni aziendali, sia sull’uso dell’applicazione.

Indirizzo, numeri telefonici e contatti email

La sede dell’impresa che ha sviluppato la APP  immuni, si trova al seguente  indirizzo:

Bending Spoon S.p.A.
Corso Como, 15
20154 Milano

Il contatto email è una PEC – Posta Elettronica Certificata – e l’indirizzo è il seguente: bendingspoons@legalmail.it 

L’azienda non ha reso pubblico un contatto telefonico.

La piattaforma web di Immuni

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha lanciato una piattaforma web dedicata esclusivamente alla APP Immuni. Per accedere al sito cliccare sul link Immuni Italia

Dalla piattaforma è possibile scaricare la APP in versione per sistemi Android e per sistemi operativi iOS.

Ecco di seguito i link per scaricarli sul proprio dispositivo mobile collegandolo con un cavo usb al PC:

Per semplificare è anche possibile scaricare l’applicazione direttamente dallo Store preinstallato sul proprio cellulare.

A cosa serve Immuni

Lo scopo di questa soluzione digitale è quello di informare immediatamente i potenziali soggetti venuti a contatto con persone contagiate dal virus. Per far questo si utilizzano algoritmi in grado di verificare la presenza di persone affette dal virus nelle vicinanze del soggetto che utilizza a sua volta l’applicazione attraverso un sofisticato sistema di invio di dati attraverso speciali codici casuali.

Come funziona la app

Una volta installata, l’applicazione inizia a emettere un segnale Bluetooth Low Energy in maniera costante, e questi segnali contengono un codice casuale.

Se due persone si incontrano e hanno entrambi la app Immuni installata, ecco che questi segnali casuali vengono captati e registrati nelle rispettive memorie dell’applicazione dell’altra persona.

Tra i dati che sono registrati vi è la durata del contatto diretto con quella persona e anche la distanza tra i due cellulari.

Nel caso in cui le due persone siano negative al Coronavirus al momento dell’incontro non accade nulla, ma se uno dei due dovesse successivamente risultare positivo al Sars CoV2, si dovrà procedere con il caricamento del dato di positività, scaricando i codici casuali generati dal suo dispositivo su appositi server.

Periodicamente da questi server le APP scaricano nuove chiavi crittografiche, quelle costantemente inviate dagli utenti in possesso di Immuni che magari sono risultati positivi al Coronavirus.

Incrociando costantemente questi dati, si è in grado di determinare se un utente è potenzialmente positivo a causa del fatto di aver incontrato una persona che è poi risultata positiva anche se successivamente all’incontro.

L’applicazione è in grado di inviare notifiche di vario genere, tra le quali quelle per l’aggiornamento del software, che è consigliabile scaricare, e quelle che informano di una probabile contaminazione da virus: in questo caso la notifica conterrà i consigli comportamentali da seguire, che si risolvono immediatamente contattando telefonicamente il proprio medico di medicina generale.

ATTENZIONE: verificare ogni tanto se l’applicazione è attiva. Basta accedere e se non appare la scritta Servizio attivo” premere sul pulsante “Riattiva Immuni”.

Al momento della stesura di quest’articolo Immuni è scaricabile in Italia ma il suo utilizzo è ancora sperimentale nelle regioni Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia. L’applicazione on è utilizzabile al di fuori del territorio italiano.

Privacy 

Secondo quanto dichiarato dall’azienda che ha sviluppato Immuni alcuni dati non saranno raccolti, ecco quali:

  • Nome e cognome
  • Data di nascita
  • Numero di telefono
  • Indirizzo di posta elettronica

Immuni utilizza il sistema Bluetooth Low Energy e non ha necessità di attivazione del GPS: ciò per garantire al massimo la privacy dell’utente, i cui spostamenti non sono quindi tracciati.

Il titolare del trattamento dei dati raccolti è il Ministero della Sanità.

Risposte alle domande più frequenti

Molti dubbi affollano la mente degli italiani sulla APP Immuni, ma esiste sulla piattaforma web una pagina delle FAQ – Frequently Asked Question – con le risposte a tutte le domande e ai dubbi che possono sorgere: ecco il link domande su Immuni.

Centro di assistenza Immuni

Per qualsiasi tipo di necessità di assistenza o per chiedere maggiori informazioni è possibile contattare il Call Center digitando il numero verde gratuito

  • 800 912491

attivo ogni giorno dalle ore 07:00 alle ore 22:00.

Altrimenti è possibile inviare una comunicazione via mail alla casella di posta elettronica: cittadini@italia.immuni.it 

Il giudizio dei clienti

Valutazione media

Ancora nessuna recensione

Ancora nessuna recensione


Commenta il servizio ricevuto da Immuni

Condividi la tua esperienza con l'assistenza clienti Immuni. L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Ho preso visione della normativa relatva al trattamento dei dati e acconsento all'invio delle mie informazioni. ATTENZIONE: Assistenza-Clienti.it non è in alcun modo collegato con l'azienda. Tutti i commenti sono sottoposti ad un processo di approvazione. Non verranno pubblicati i commenti contenenti linguaggio osceno e dati personali come codici clienti, indirizzi, ecc.
Nessuna Opinione

Inserisci risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Assistenza-clienti.it, P.I. 03389280367 - Protetto da licenza Creative Common CC BY-NC-SA 2.5. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. Privacy Policy e Cookie Law

Log in with your credentials

Forgot your details?