Esistono alcune voci del bilancio mensile familiare, che sono fisse e non evitabili. Rappresentano le voci fondamentali per l’esistenza, e fra esse, c’è il capitolo “Spesa alimentare”.

Non è ovviamente possibile evitare di fare la spesa alimentare, ma è possibile – seguendo alcuni consigli e strategie – risparmiare, anche parecchio, sulla cifra destinata a questa voce.

Di seguito, troverete utili suggerimenti e piccole strategie che vi consentiranno di abbattere il costo della spesa per l’acquisto degli alimenti, senza perdere in gusto e qualità degli alimenti acquistati.

Prima regola: fare la lista delle cose necessarie

Potrà sembrare banale, ma la prima strategia per risparmiare quando ci si reca al supermercato o al mercato ortofrutticolo, è quella di stilare una lista della spesa ben precisa. Questa astuzia, permetterà di non cedere troppo facilmente alle spese inutili, dettate più dall’emozione del momento che dalla necessità.

Oltretutto, è diffuso il fatto che, recandosi a fare la spesa senza una lista ben precisa delle cose che occorrono, si dimentica facilmente di acquistare ciò che occorre e di comprare cose superflue.

Al supermercato ci si va sazi…

Sembra una battuta, vero? Invece no. Se ci si reca a fare la spesa con un senso di appetito, più facilmente si tenderà ad acquistare alimenti superflui come snack dolci e salati o altri che suscitano maggior appetito. Recarsi a fare la spesa senza avere fame, riduce di molto il dispendio economico.

Rechiamoci a fare la spesa da soli

Questa strategia, cui si pensa poco, è davvero capace di ridurre l’acquisto di alimenti non necessari. Provate a pensare: vi recate al supermercato con i vostri figli…Siete sicuri di avere la forza di non ascoltare tutte le loro richieste didolci e snack vari?…

fruits-grocery-bananas-market

Usare denaro contante

Oramai, anche nel nostro paese, si usa la carta di credito o il bancomat anche per acquisti di minima entità. E’ un’abitudine che da un lato è comoda, ma dall’altro fa perdere il senso del denaro che si spende. Non avendo la cartamoneta o le monete metalliche in mano, si tende a mitigare il valore dei soldi spesi.

Meglio quindi, pagare in contanti. Sorprenderà come si riesca a limitarsi rispetto al pagamento con la tessera elettronica.

Mercati alimentari all’ingrosso

Esistono dei centri di vendita di alimenti all’ingrosso, dedicati ai ristoratori, che spesso sono accessibili anche ai comuni cittadini. Informatevi se nel luogo dove vivete ne esiste uno. Normalmente, viene chiesto di aderire e viene rilasciata una tessera, che consente l’accesso e gli acquisti. ATTENZIONE: di norma, viene richiesta la partita i.v.a.

Volantini e sconti

Tutte le catene di supermercati, attirano la clientela con sconti e promozioni. Non gettate i volantini che vi arrivano nella cassetta della posta: leggeteli con attenzione. Potrete pianificare meglio la spesa, e risparmiare un po’ di denaro se acquisterete solo i prodotti in promozione.

Alimenti in scadenza: occhio allo sconto

Si sta diffondendo l’abitudine, all’interno dei supermercati, di vendere a prezzo decisamente scontato gli alimenti che stanno per scadere. Verificate che vi sia un corner dedicato a questo tipo di prodotti, e scoprirete quanto potete risparmiare.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Assistenza-clienti.it, P.I. 03389280367 - Protetto da licenza Creative Common CC BY-NC-SA 2.5. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. Privacy Policy e Cookie Law

or

Log in with your credentials

Forgot your details?