CheBanca! problemi in tempo reale

CheBanca! fa parte del gruppo bancario nazionale Mediobanca ed è stata inaugurata nel maggio del 2008. Fin da subito questa nuova realtà del settore finanziario italiano ha attratto una grande fetta di clientela, giungendo alla chiusura del primo anno di attività con oltre 170.000 conti correnti attivi e superando quota 5 miliari di depositi.

Sei anni dopo, nel 2014, CheBanca! aggiunge una rosa di proposte dedicate ai risparmiatori e potenzia l’offerta dei servizi digitali, divenendo una delle prime banche particolarmente innovative sotto il profilo tecnologico.

Alla base del suo successo si deve considerare anche un centro di consulenza in grado di personalizzare al massimo la proposta per il singolo cliente, oltre alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni innovative basate sulle nuove tecnologie digitali e alla presenza capillare sul territorio.

Anno 2015: i servizi italiani dell’inglese Barclays Bank vengono trasferiti a CheBanca! e senza alcun tipo di esborso da parte di quest’ultima. Può sembrare una situazione particolare, eppure è accaduto il contrario: Barclays ha pagato l’istituto di credito CheBanca! affinché operasse un rilancio del marchio sul territorio italiano. In questa operazione fu avviata anche una collaborazione tra i due istituti bancari per la realizzazione di una serie di offerte di fondi e mutui.

Questa nuova intesa ha permesso a CheBanca! di aumentare notevolmente il numero dei clienti che in breve tempo è passato a oltre 750.000.

Secondo i dati relativi alla gestione del primo semestre del 2019, l’istituto bancario ha registrato 865.000 conti correnti attivi e vanta una rete di oltre 330 consulenti finanziari, centinaia di gestori dei servizi e 180 punti vendita distribuiti sul territorio nazionale.

Una banca dal cuore innovativo che offre servizi digitali, home banking e gestione del conto corrente e dei risparmi anche tramite App da scaricare sui dispositivi mobili.

Come si può facilmente immaginare, le infrastrutture informatiche del settore fintech devono sopportare milioni di richieste di accessi quotidiani e sono per tale ragione costantemente analizzate, controllate, manutese, rafforzate per non creare problemi di accesso alla clientela e agli operatori finanziari.

L’attenzione tecnica è ai massimi livelli, ma malgrado questo qualche volta può capitare qualche problema inaspettato che non permette l’accesso al conto corrente da web o da App. Sono criticità momentanee ma che possono mettere in ansia la clientela e gli stessi consulenti finanziari che accedono a piattaforme professionali che permettono analisi finanziarie e di altro tipo.

Il servizio down radar è nato proprio per permettere una rapida visualizzazione della situazione relativa alla connettività. Il grafico sottostante è creato grazie alle segnalazioni che sono comunicate direttamente dagli utenti che trovano difficoltà di accesso.

La mappa consente di comprendere se il problema è locale o più generalizzato e da quanto tempo si protrae.

Problemi CheBanca oggi

I grafici sottostanti riportano il numero di segnalazioni ricevute dalla mezzanotte di oggi e le compara con il numero di segnalazioni ricevute la settimana scorsa. Se la linea blu (segnalazioni odierne) è nettamente superiore a quella grigia (segnalazioni settimana scorsa), allora potrebbero esservi problemi sulla linea. Inoltre, la mappa vi aiuta a capire la distribuzione geografica delle segnalazioni. Il terzo grafico invece mostra il trend delle segnalazioni ricevute da inizio anno.

I problemi segnalati dagli utenti

In aggiunta, nella tabella sottostante puoi consultare le parole chiave piu frequentemente associate alle segnalazioni che stiamo ricevendo.

Problemi con CheBanca!? Segnalali qui

2 segnalazioni

  1. Provando ad effettuare un bonifico tramite app, da errore continuamente, è da stamattina che provo.

    Utile Ti ringraziamo per la tua valutazione.
Segnala un problema
grande distribuzione
prodotti per la casa