L’inverno è alle porte, le temperature si abbassano e si accende il riscaldamento. A primavera, ovviamente, la bolletta sarà un salasso.

I dati parlano chiaro: in Italia, complice la crisi, i consumi domestici di gas sono evidentemente diminuiti (-8,3% in questi primi nove mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). Ciò non toglie che quella del gas resti la bolletta più cara.

Come fare a risparmiare? Magari cambiando operatore. Ovviamente i costi variano da regione a ragione e, soprattutto, dalla quantità di gas consumato. Indicativamente nel nostro Paese una famiglia media impiega circa 1.000 m3 di gas ogni anno.

Una soluzione interessante, rispettando questi parametri, potrebbe essere quella di Enel e-light889,6 euro l’anno (nel dettaglio 329,6 di servizio di vendita, 247,9 di servizio di distribuzione, 186,6 euro di oneri e imposte e 125,5 euro di IVA).

gas-e-luce-tariffePer quest’offerta il prezzo è bloccato e non segue l’indicizzazione sviluppata in base ai dati dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Una promozione spot per un’azienda il cui brand è storicamente legato all’energia elettrica, non certo al riscaldamento.

Le tariffe del gas, come anticipato, sono le più variabili e quindi possono subire modifiche da zona a zona.

Tags:
0 Comments

Inserisci risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Assistenza-clienti.it, P.I. 03389280367 - Protetto da licenza Creative Common CC BY-NC-SA 2.5. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. Privacy Policy e Cookie Law

Log in with your credentials

Forgot your details?