Assistenza clienti Postepay

Poste Italiane, ormai da diversi anni, punta molto sulle attività dei servizi finanziari.

L’offerta alla clientela, propone anche una serie di carte di pagamento ricaricabili e con diverse opzioni, che possono soddisfare le esigenze di un ampio panorama di persone.

Queste carte di pagamento ricaricabili, si chiamano Postepay, e in questo articolo, scoprirete tutte le caratteristiche, e le informazioni utili per ottenere assistenza.

PostePay: chi può richiederle?

Innanzitutto, è bene sapere che, le carte di pagamento ricaricabili, proposte da Poste Italiane, possono essere richieste anche da chi non è titolare di un conto corrente postale.

E’ sufficiente quindi, recarsi presso un qualsiasi ufficio postale, muniti di codice fiscale e documento d’identità in corso di validità. Per i minorenni, è stata pensata una Postepay ad hoc: si chiama Postepay Junior, ma per richiederla, è necessaria la presenza di un genitore.

Come contattare l’assistenza Postepay?

Supporto clienti postepaySiete già in possesso di una carta di pagamento Postepay oppure desiderate ricevere informazioni?

Di seguito trovate tutti i modi per entrare in contatto con il Customer Service.

Per richiedere informazioni, ma anche per avere assistenza se avete un dubbio, o ancora, dovete attivare la vostra nuova Postepay, esiste un numero verde dedicato, per chi telefona dall’Italia, che risponde all’800.00.33.22. La telefonata è gratuita sia per chi chiama da telefono fisso che da cellulare.

Se vi trovate all’estero, il numero da digitare è: +39 02.82.44.3333. Se invece avete subito il furto o lo smarrimento della vostra Postepay, ecco i numeri da utilizzare:

  • se telefonate dall’Italia: 800.90.21.22
  • se telefonate dall’estero: +39 049.21.00.149

In ultimo, potete utilizzare anche il numero unico del Customer Center di Poste Italiane, che risponde all’803.160, ma che potete utilizzare solo da rete fissa. Il numero è attivo dal Lunedì al Sabato dalle 08:00 alle 20:00. Se telefonate da cellulare, dovrete utilizzare il numero a pagamento che risponde all’199.100.160. In questo caso, per conoscere il costo della chiamata, dovrete fare riferimento al vostro operatore telefonico.

Ora, scopriamo insieme alcune delle Postepay più diffuse.

Tipologie di Postepay

Come accennato, esistono oggi diverse tipologie di Postepay, che possono soddisfare le esigenze di pagamento digitale di tutti. Ecco di seguito la lista:

Postepay standard

E’ la versione classica della carta prepagata proposta da Poste Italiane. E’ utilizzabile sia in Italia che all’estero, poiché usa il circuito Mastercard.

Per il rilascio della carta, si pagano solo 5,00 euro ed è necessaria una prima ricarica per attivarla, di almeno 5 euro. Il massimo ricaricabile è pari a 3.000 euro: è il cosiddetto “plafond” e significa che la carta non può contenere più della cifra massima consentita. Il plafond massimo di 3.000 euro.

Se si effettua la ricarica online, l’importo massimo quotidiano è pari a 6.000 euro ma in due tranche da 3.000. Nel corso di un anno, la carta può essere ricaricata fino a un massimo di 50.000 euro. Il prelievo massimo giornaliero è pari a 250 euro, ma mensilmente non esistono limiti.

 

Postepay Evolution

Questa carta di pagamento ricaricabile è una vera innovazione: a metà strada tra carta di pagamento e conto corrente, grazie alla presenza di un codice IBAN abbinato. Come tutte le carte di pagamento di Poste Italiane, è utilizzabile sia in Italia che all’estero.

Con questa carta, è possibile farsi accreditare lo stipendio, ma anche ricevere bonifici e inviarli e persino pagare le bollette. Per l’emissione della carta, si pagano 5,00 euro ma il canone annuo è pari a 10,00 euro. in questo caso il plafond è pari a 30.000 euro e il massimo ricaricabile è di pari importo al plafond.

Quotidianamente, è possibile prelevare fino a 600,00 euro e fino a un massimo di 2.500 euro in un mese. Esistono anche dei limiti all’importo dei pagamenti che si possono effettuare mensilmente: se si paga attraverso il POS disponibile presso i negozianti, il limite giornaliero è pari a 3.500 euro e di 10.000 euro nell’arco di un mese.

Postepay Twin

postepay twinEcco una carta di pagamento davvero particolare. Come dice il nome “Twin” che un inglese significa “gemello”, in questo caso, aderendo, si riceverà un kit contenente due carte Postepay.

Il costo per il rilascio del kit è pari a 8,00 euro. In pratica: una delle due carte è nominativa, mentre l’altra è al portatore. Quella al portatore, si consegna alla persona cui è dedicata, che a sua volta dovrà attivarla. Dal momento dell’attivazione della carta gemella, ecco che chi la possiede potrà ricevere denaro attraverso la carta nominativa, e utilizzarla come una normale carta di pagamento.

Utilizzabili in Italia e all’estero, è bene ricordare che, prima di consegnare la carta gemella, il titolare della carta nominativa, dovrà conservare il numero e il codice di attivazione/blocco e rimborso, che si trova all’interno della confezione. Prelievi e pagamenti quotidiani appaiono limitati rispetto alle precedenti Postepay: 500 euro quotidiani e 1.000 mensili per prelievi e pagamenti, e ricariche – per singola operazione – di 250 euro per un massimo di 500 euro in un giorno.

Postepay junior

Ha le stesse caratteristiche della Postepay standard, tranne per i limiti di plafond massimo, ricarica e prelievo giornaliero.

In questo caso, infatti, il plafond massimo è di 1.000 euro, mentre il prelievo giornaliero è di 100 euro. Anche la ricarica effettuata online, scende a un massimo di 1.000 euro tramite due distinte ricariche da 500 euro.

Può essere richiesta da minori dai 10 ai 18 anni, in presenza di un genitore.

PostePay: quando chiamare il servizio clienti e segnalazione problemi

In questo grafico sono riportate il numero di segnalazioni di malfunzionamenti ora per ora. Utilizzalo per capire se ci sono dei disservizi in corso e per individuare l’ora migliore per contattare il servizio clienti. Se non visualizzi il grafico dal tuo dispositivo mobile, clicca qui.

Il giudizio dei clienti

Valutazione media

No ratings yet.

No ratings yet.


Commenta il servizio ricevuto da Postepay

Condividi la tua esperienza con l'assistenza clienti Postepay. L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Ho preso visione della normativa relatva al trattamento dei dati e acconsento all'invio delle mie informazioni. ATTENZIONE: Assistenza-Clienti.it non è in alcun modo collegato con Postepay. Tutti i commenti sono sottoposti ad un processo di approvazione. Non verranno pubblicati i commenti contenenti linguaggio osceno e dati personali come codici clienti, indirizzi, ecc.

Nessuna Opinione
  1. raffaele 4 mesi ago

    Ho
    richiesto una posta pay evovution , perchè mi devo recare fuori
    dall’europa. Per errore ho rovinato il pin di posta pay evolution, ho
    chiamato in numero telefonici-800-003-322- il giorno 3 ottobre,
    scusandomi di aver rovinato il pin di posta pay evolution, ho comunicato
    con l’operatore il giorno -03-10-2018- dando tutte le notizie richieste
    compreso il numero della posta pay evolution, l’operatore mi ha
    confermato che averi dovuto attendere 12o14 giorni per ricevere il pin.
    oggi ne abbiano 25-10-2018- non ho hicevuto nessuna comunicazione, tutti
    i giorni dopo il 17-10-2018- controllo la cassetta della posta, ad oggi
    niente. Mi domando se questa è l,efficienza di poste italiane cosa
    dobbiamo aspettarci. Non oso fare previsioni

  2. YITONG WANG 4 mesi ago

    Non riesco ad accedere e non riesco ad ottenere la password Non riesco a ricevere gli SMS di verifica tramite il mio telefono cellulare Il mio telefono cellulare non è male Non ho chiamate di assistenza clienti.

  3. Chiara Ballarino 6 mesi ago

    Servizio assistenza ai clienti (800 003322) deludente e inadeguato a risolvere qualsiasi tipo di problema.
    Sono in attesa di un rimborso di euro 204 (da aprile 2018) e non riescono a mettermi in contatto telefonico con chi sta trattando la mia pratica.

  4. manny 7 mesi ago

    Cercavo di spiegarle il problema in tanto lei parlava a caso dicendomi di fare procedure che ho già fatto, il numero verde l’ho trovato nella busta che mi hanno mandato in caso di problemi invece lei mi diceva di recarmi alla posta e nell’ufficio postale mi dicevano di chiamare il numero verde.
    alla fine della storia mi ha messo giu.
    La maggior parte degli impiegati degli uffici postali sono molto maleducati, che peccato !

  5. Cristina pilia 8 mesi ago

    Effettuando un pagamento online ho sbagliato più volte la data di scadenza della mia Postepay ed quindi ora mi viene rifiutata
    Cosa posso fare per riabilitarla al pagamento?

Assistenza-clienti.it, P.I. 03389280367 - Protetto da licenza Creative Common CC BY-NC-SA 2.5. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. Privacy Policy e Cookie Law

or

Log in with your credentials

Forgot your details?